Reggio Emilia
Via Emilia Santo Stefano, 3/D
Lun - Sab 9 - 19.30 | Gio 9 - 13 | Dom Chiuso

Premio Strega 2019: vince Antonio Scurati

“M. Il figlio del secolo” di Antonio Scurati (pubblicato da Bompiani) vince il Premio Strega 2019 ed è quindi il miglior romanzo italiano dell’anno.

La premiazione, andata in scena il 4 luglio al Ninfeo di Villa Giulia a Roma, ha visto Scurati imporsi con 228 voti. Una vittoria giunta per lui alla terza finale: nel 2009 fu infatti battuto da Tiziano Scarpa per un solo voto e nel 2014 da Francesco Piccolo per cinque preferenze. Dietro Scurati, al secondo posto con 127 voti, c’è Benedetta Cibrario con “Il rumore del mondo” (Mondadori); terzo è Marco Missiroli con “Fedeltà” (Einaudi), che totalizza 91 voti; quarto posto per Claudia Durastanti, autrice di “La straniera” (La nave di Teseo), con 63 voti; chiude la cinquina “Addio fantasmi” di Nadia Terranova (Einaudi) con 47 preferenze.

“Mi sono appartato dal mondo, chiudendo le orecchie. Non credo avrei vinto lo Strega se non fossi arrivato secondo due volte. Dedico questo libro ai nostri nonni, prima sedotti e poi allarmati dal fascismo. E poi ai nostri figli, con l’auspicio che non tornino a vivere quei momenti. E in particolare a mia figlia”: queste le prime parole da vincitore di Antonio Scurati, che raccoglie il testimone da Helena Janeczek (vincitrice nel 2018 con “La ragazza con la Leica”) e aggiunge il proprio nome a un albo d’oro che comprende il meglio della letteratura italiana, da Cesare Pavese ad Alberto Moravia, da Dino Buzzati a Elsa Morante, da Primo Levi a Umberto Eco.

Per conoscere tutto quello che c’è da sapere sul Premio Strega e sugli altri riconoscimenti letterari più famosi del mondo, vi invitiamo a visitare la sezione del nostro sito dedicata ai premi letterari.

(notizia pubblicata il 5 luglio 2019)