Reggio Emilia
Via Emilia Santo Stefano, 3/D
Lun - Sab 9 - 19.30 | Dom Chiuso

Non ti addormentare

Ogni mattina Christine si sveglia senza ricordi. Non sa a chi appartenga la casa in cui si trova, l’uomo che le dorme accanto le è totalmente estraneo e anche il suo viso, riflesso nello specchio del bagno, non solo non le è familiare, ma le sembra molto meno giovane di quanto secondo lei dovrebbe essere.

È suo marito Ben a darle quotidianamente le coordinate della sua vita, a spiegarle chi è lui, chi è lei e che cosa le è successo anni prima: un incidente che ha modificato radicalmente la sua vita, privandola dei ricordi e costringendola a ricominciare ogni giorno. Ma Ben le dice tutto? E perchè su una pagina del suo diario Christine ha scritto “non fidarti di Ben”?

Giorno dopo giorno lampi di memoria attraversano la mente di Christine, tessere di un mosaico che fatica a ricomporsi nella sua interezza e che, con il passare del tempo, le sembra sempre più minaccioso e inquietante.

Prenota la tua copia
Prenota la tua copia

Vuoi prenotare una copia di questo libro? Compila questo form: verificheremo la disponibilità del titolo e avrai 48 ore per andarlo a ritirare presso il punto vendita che ti indicheremo.

Maggiori
informazioni
(* campo obbligatorio)



Video

Il sottotitolo apparir� qui

Commenti

Il sottotitolo apparir� qui

One Response to Non ti addormentare

  1. LadyAileen says:

    Ho trovato l'idea di base abbastanza originale: Christine è una donna amnesica, ogni mattina si sveglia senza avere ricordi. A guidarla giorno dopo giorno, un marito, un dottore giovane convinto di poterla aiutare dove tutti hanno fallito e un diario.

    La struttura del romanzo è molto particolare (divisa in tre parti): La prima, un ennesimo mattino in cui la nostra protagonista (racconta in prima persona) non ricorda nulla fino a quando non scopre di aver scritto un diario. A quel punto, inizia la seconda parte ed il romanzo assume la forma di diario fino all'ultima parte in cui Christine cerca di mettere insieme i pezzi del puzzle e scoprire finalmente la verità.

    Mi piace lo stile di quest'autore e il personaggio di Christine mi è sembrato abbastanza credibile, per quel che riguarda la soluzione finale, forse per chi è abituato a leggere thriller, risulta un tantino prevedibile ma tutto sommato a me è piaciuto.

    La lettura è interessante, il ritmo è abbastanza serrato e non ci si annoia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *