Librerie.Coop
Reggio Emilia - Via Emilia Santo Stefano, 3/D
Lun - Sab 9 - 19.30 | Dom 9.30 - 13 / 16 - 19.30

,

Non puoi dire sul serio

Per chiunque sia nato tra i Quaranta e gli Ottanta, è stato il tennis: Super Brat, il Supermoccioso, genio e sregolatezza. Leggendari i suoi colpi personalissimi e micidiali, altrettanto la sua irascibilità, le sfuriate contro arbitri, avversari, giudici di linea, a volte spettatori.

Come quando a Wimbledon urlò a squarciagola il suo «You cannot be serious!» (Non puoi dire sul serio!) in faccia all’arbitro. O quando apostrofò i giudici di linea gridando: «Voi non siete umani!». O quando, interrompendo una partita, si rivolse a uno spettatore che lo infastidiva domandandogli: «Che problemi hai, a parte essere disoccupato, un cretino e un idiota?».

Nato in una base militare statunitense nell’ex Germania Ovest e cresciuto nel Queens, John McEnroe – che ancora detiene il record per numero di titoli conquistati tra singolare e doppio – è l’icona anticonformista di un’epoca, oltre che di uno sport. Ha respirato l’aria rarefatta e gelida del vertice, quel punto in cui è difficilissimo arrivare e ancor più rimanere.

Oggi racconta il mondo del grande tennis professionistico, le sfide con Borg, Gerulaitis, Connors, Lendl, Becker, Agassi, i matrimoni con Tatum O’Neal e Patty Smyth, i trionfi, i rovesci, gli schiaffi presi dalla vita.

Prenota la tua copia
Prenota la tua copia

Vuoi prenotare una copia di questo libro? Compila questo form: verificheremo la disponibilità del titolo e avrai 48 ore per andarlo a ritirare presso il punto vendita che ti indicheremo.

Maggiori
informazioni
(* campo obbligatorio)



Commenti

Il sottotitolo apparir� qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *