Librerie.Coop
Reggio Emilia - Via Emilia Santo Stefano, 3/D
Lun - Sab 9 - 19.30 | Dom 9.30 - 13 / 16 - 19.30

,

Noi non ci lasceremo mai

“Mi chiamo Federica Lisi Bovolenta, ho trentasette anni e cinque figli. Sono la moglie di Vigor Bovolenta, il campione di volley che in molti ricorderete, scomparso in campo il 24 marzo 2012. Vigor Bovolenta. Bovo per gli amici e per me. Quindici anni insieme. Poi lui se n’è andato. Se n’è andato senza lasciarmi. E senza lasciarmi istruzioni. Se n’è andato restando dentro la mia vita. Restando la mia vita.

‘Bovo per sempre’, ‘Bovo nel cuore’, ‘Bovo in tutti noi’: scrivono così in certi striscioni durante le partite. Sono striscioni grandi, colorati, struggenti. Uno di questi è dentro di me. ‘Bovo per sempre.’ È proprio come una scritta incisa nella mia anima e sta lì, anche quando il vento cambia, quando si ferma, quando fa paura. Il vento che a volte arriva e si porta via tutto quello che abbiamo, la parte più importante di noi, senza la quale ci sembra di non ricevere più vita, di non poter più crescere.

Ma poi non è così. Qualcosa resta sempre e si cresce ugualmente, come alberi le cui fronde si piegano verso il fiume anziché andare verso il cielo, come commedianti che accolgono l’improvviso colpo di scena. Si continua a giocare, a recitare; anche dal basso il cielo si vede lo stesso. Io, ora che lo so, cerco di non avere paura, di essere forte. È da oltre un anno che mi sforzo di esserlo ogni giorno. Ci sono momenti in cui penso che cederò e manderò tutto all’aria. Altri in cui penso che sarò più forte di qualunque cosa che mi possa capitare”.

Prenota la tua copia
Prenota la tua copia

Vuoi prenotare una copia di questo libro? Compila questo form: verificheremo la disponibilità del titolo e avrai 48 ore per andarlo a ritirare presso il punto vendita che ti indicheremo.

Maggiori
informazioni
(* campo obbligatorio)



Commenti

Il sottotitolo apparir� qui

One Response to Noi non ci lasceremo mai

  1. Enza la tona says:

    Ho visto ieri sera il grande cocomero x caso, così come per caso ero davanti al televisore quando hanno annunciato la morte di Bovolenta. Da allora cerco di trarre forza da sua moglie perché anch'io un anno prima di lei ho perso improvvisamente mio marito a soli 39 anni sul suo campo: l'ospedale…
    Oggi comprerò il libro e so già che piangero', anche perché io, dopo meno di 3 anni, sono stata lasciata sola penso e credo per paura. L'omerta' esiste ovunque, ma io non mi fermo soprattutto per la mia Bambina! Per mantenere vivo il ricordo di
    Suo papà le racconto spesso una fiaba che prima o poi scriverò anch'io. Enza da Udine
    ps:non ho mai scritto ne' su Twitter ne'su Facebook, si vede?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *