Reggio Emilia - Via Emilia Santo Stefano, 3/D
Lun - Sab 9 - 19.30 | Dom 9.30 - 13 / 16 - 19.30

Nel nome del figlio

Un’analisi delle più importanti opere d’arte che hanno al centro la figura di Gesù Cristo. Nelle parole di Sgarbi: “È certamente indicativo che la più grande rivoluzione compiuta nella storia dell’uomo sia legata al nome di un Figlio. Rivoluzione che trova fondamento e certezza nella Resurrezione. Le rivoluzioni non le fanno i padri, le fanno i figli: Dio ha creato il mondo, ma suo Figlio lo ha salvato.

I più grandi capolavori nella storia dell’arte hanno protagonista il Cristo, mentre il Padre si affaccia dall’alto benedicente, quando si manifesta. Pensiamo al “Giudizio universale” di Michelangelo, con il Cristo giudicante che alza la mano per indicare il destino dei buoni e dei cattivi. Pensiamo al “Battesimo di Cristo” di Giovanni Bellini nella chiesa di Santa Corona a Vicenza: il Figlio è protagonista e, in alto, il Padre osserva. Pensiamo al “Giudizio universale” di Pietro Cavallini nella chiesa di Santa Cecilia a Roma, con l’umanissimo Cristo che ci osserva garantendoci speranza e salvezza.

Il Padre eterno è talvolta rappresentato, ma di fatto è irrappresentabile. È. Non fa. Appare essenzialmente nel momento della creazione di Adamo e di Eva, poi si vede poco, occhieggia qua e là; ma il Cristo domina. Ed è il Figlio cui il Padre ha delegato il destino dell’uomo. Nel nome del Figlio si cambia il mondo”.

Prenota la tua copia
Prenota la tua copia

Vuoi prenotare una copia di questo libro? Compila questo form: verificheremo la disponibilità del titolo e avrai 48 ore per andarlo a ritirare presso il punto vendita che ti indicheremo.

Maggiori
informazioni
(* campo obbligatorio)



Commenti

Il sottotitolo apparir� qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *