Reggio Emilia - Via Emilia Santo Stefano, 3/D
Lun - Sab 9 - 19.30 | Dom 9.30 - 13 / 16 - 19.30

Il libro delle case

A quante parti di noi siamo disposti a rinunciare per continuare a essere noi stessi? E soprattutto: dove abbiamo lasciato ciò che non ci siamo portati dietro? Quali case custodiscono in segreto o tengono in ostaggio i pezzi mancanti di noi? Per raccontare la vita di un uomo, l’unica possibilità è setacciare le sue case, cercare gli indizi di quel piccolo inevitabile crimine che è dire “io” sapendo che dietro c’è sempre qualche menzogna. “Il libro delle case” è la storia di un uomo, le amicizie, il matrimonio, le ferite, la scoperta del sesso e della poesia, il distacco da una famiglia esperta in autodistruzione e la liberazione dal mobilio che per vent’anni si è trascinato dietro a ogni trasloco.

Le sue case sono tante. La prima è la Casa del sottosuolo a Roma, è sotto il livello della strada, ma vi si sente ogni giorno il cannone che dal Gianicolo spara a salve contro la città. È lì che il protagonista muove i primi passi a fine anni Settanta, lì che si spartisce lo spazio con il resto della sua famiglia, lì che si rovesciano, dalla TV, le immagini di Aldo Moro sequestrato, del corpo di Pasolini rinvenuto all’Idroscalo. La storia salta di casa in casa, su e giù per gli anni, tessere ciascuna di un puzzle che si costruisce tra l’ultimo quarto del millennio e il primo degli anni zero: il protagonista è giovane amante di una donna sposata in una casa di provincia, infante che insegue una tartaruga a quattro zampe; è marito in una casa borghese di Torino e bohémien in una mansarda parigina; adolescente preso a pugni dal padre in una casa di vacanza e giovane universitario buttato sopra un materasso; e poi semplicemente un uomo, che si tira dietro la porta di una casa vuota.

In questo romanzo costruito come una partita di Cluedo o un poliziesco esistenziale, Andrea Bajani scrive una prosa che si leva in poesia, sa di cielo e di angeli, ma anche di terra e bruciato. È un viaggio attraverso i cambiamenti degli ultimi cinquant’anni, nelle sue architetture reali così come in quelle interiori, i luoghi da cui veniamo e quelli in cui stiamo vivendo, le palazzine di periferia degli anni Sessanta, lo sparo che cambia il corso della storia e il bacio rubato dietro una tenda.

Prenota la tua copia
Prenota la tua copia

Vuoi prenotare una copia di questo libro? Compila questo form: verificheremo la disponibilità del titolo e avrai 48 ore per andarlo a ritirare presso il punto vendita che ti indicheremo.

Maggiori
informazioni
(* campo obbligatorio)



Commenti

Il sottotitolo apparir� qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *