Reggio Emilia
Via Emilia Santo Stefano, 3/D
Lun - Sab 9 - 19.30 | Dom Chiuso

Lettere dal carcere

Quando queste lettere apparvero per la prima volta nel 1947, l’emozione fu intensa. Tra gli altri, Benedetto Croce rilevava che «il libro appartiene anche a chi è di altro o opposto partito politico» e affermava che «come uomo di pensiero Gramsci fu di quelli che nei primi decenni del secolo si formarono una mente filosofica e storica adeguata ai problemi del presente».

Monumento umano e letterario, documento di un rovello intellettuale, di una esperienza culturale e politica vitale per la nostra cultura, queste lettere sono entrate a far parte della coscienza degli italiani. E, come ricorda Michela Murgia nella prefazione scritta appositamente per questa edizione, «nessun altro filosofo al mondo, eccetto Marx, ha esercitato lo stesso fascino di lingua in lingua, seducendo quattro generazioni con il suo pensiero e con la forza di una dialettica così tagliente da aver colonizzato il linguaggio ben oltre l’area ideologica a cui voleva dar riferimenti».

Prenota la tua copia
Prenota la tua copia

Vuoi prenotare una copia di questo libro? Compila questo form: verificheremo la disponibilità del titolo e avrai 48 ore per andarlo a ritirare presso il punto vendita che ti indicheremo.

Maggiori
informazioni
(* campo obbligatorio)



Commenti

Il sottotitolo apparir� qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *