Reggio Emilia
Via Emilia Santo Stefano, 3/D
Lun - Sab 9 - 19.30 | Dom Chiuso

Festa di piazza

Enzo Baiamonte, il piccolo eroe testardo creato da Gian Mauro Costa, ha chiuso per sempre la saracinesca del laboratorio di elettrotecnico. La sarta Rosa, il suo tardivo amore, lo convince a richiedere il patentino di investigatore privato e dedicarsi poi, per hobby, a lavoretti occasionali.

Ingaggiato per curare l’impianto elettrico della festa della Madonna Addolorata del suo quartiere palermitano, Baiamonte entra in un certo giro, sente discorsi, apprende del cantante neomelodico che è stato anche a lungo uno «scappato» (un piccolo boss fuggito in America durante una guerra tra cosche), si interessa a un individuo di nessun conto, ma silenzioso e impenetrabile come una pietra. La sua mente non riesce a star ferma e, contro la sua stessa volontà, comincia a mettere insieme elementi sparsi, che nessuno mai ha pensato di associare: una rapina con il morto innocente, un furgone ammaccato, la scomparsa di un carico d’oro, piccoli furti dalle tombe del cimitero; e legge segni: una foto, una smorfia, un’amicizia infantile, le cure esagerate di una megera, un colloquio cifrato.

Segnali comprensibili a chi come lui conosce vita, morte e miracoli del quartiere e sa interpretare come un unico codice segreto i futili eventi che rotolano nella pigrizia dei vicoli. Così osa immaginare, incredulo lui per primo, un doppio crimine sottratto alla vista di tutti.

Prenota la tua copia
Prenota la tua copia

Vuoi prenotare una copia di questo libro? Compila questo form: verificheremo la disponibilità del titolo e avrai 48 ore per andarlo a ritirare presso il punto vendita che ti indicheremo.

Maggiori
informazioni
(* campo obbligatorio)



Commenti

Il sottotitolo apparir� qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *