Librerie.Coop
Reggio Emilia - Via Emilia Santo Stefano, 3/D
Lun - Sab 9 - 19.30 | Dom 9.30 - 13 / 16 - 19.30

Camminare

“Mentre io, prima che Karrer impazzisse, camminavo con Oehler solo di mercoledì, ora, dopo che Karrer è impazzito, cammino con Oehler anche di lunedì. Ho salvato Oehler dall’orrore, perché non c’è nulla di più orribile del dover camminare da soli di lunedì”: bastano poche frasi, ad apertura di pagina, a immergerci nel flusso ipnotico della scrittura di Thomas Bernhard. Ma perché, e quando, Karrer è impazzito? Forse, dice Oehler (che come molti personaggi di Bernhard è contagiato da una “micidiale tendenza al soliloquio” e al “meditare sino allo sfinimento su cose insolubili”), c’entra il suicidio dell’amico Hollensteiner – il chimico annientato dalla “bassezza” dello Stato austriaco, che “nulla odia più profondamente di chi è fuori dall’ordinario”. O forse l’aver esercitato sino in fondo “l’arte di esistere contro i fatti” – di esistere, cioè, “contro ciò che è insopportabile e contro ciò che è orribile”. Al momento in cui Karrer ha varcato “il confine della pazzia definitiva”, Oehler ha assistito personalmente: ed è, quella che racconta con precisi, ossessivi, grotteschi dettagli, una sequenza di irresistibile e insieme tragica comicità che fa pensare a certe pagine di Kafka.

Prenota la tua copia
Prenota la tua copia

Vuoi prenotare una copia di questo libro? Compila questo form: verificheremo la disponibilità del titolo e avrai 48 ore per andarlo a ritirare presso il punto vendita che ti indicheremo.

Maggiori
informazioni
(* campo obbligatorio)



Commenti

Il sottotitolo apparir� qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *