Reggio Emilia
Via Emilia Santo Stefano, 3/D
Lun - Sab 9-13 / 15.30-19.30 | Gio 9-13 | Dom Chiuso

Roberto Recchioni ha presentato “La fine della ragione”

Sabato 10 febbraio 2018, alla Libreria All’Arco di Reggio Emilia, Roberto Recchioni ha presentato “La fine della ragione”, la graphic novel che ha scritto e disegnato per Feltrinelli Comics: in una società dove la scienza e la cultura sono state abiurate, una donna, madre disperata di una bambina malata, inizierà la ricerca di quegli stregoni mistificatori noti come “dottori”…

Un viaggio straziante in un mondo in cui nei cieli non volano più aerei, perché le scie chimiche ci avvelenano, dove gli insegnanti sono nemici del popolo, perché tramandano le nozioni sbagliate, dove gli organi di informazione non esistono più, perché mentono. Un nuovo Medioevo culturale e sociale.

Roberto Recchioni è sceneggiatore e soggettista per il fumetto e il cinema, illustratore, critico, personalità web. In carriera ha scritto storie per personaggi come Tex, Diabolik e Topolino, ha creato “John Doe” e “Detective Dante” insieme a Lorenzo Bartoli e la serie multimediale “Orfani” con Emiliano Mammucari. Collabora da anni con la Sergio Bonelli Editore, per la quale attualmente svolge anche il ruolo di curatore di “Dylan Dog”. La sua “Mater Morbi” (una storia di Dylan Dog illustrata da Massimo Carnevale, apparsa sulla serie regolare e poi riproposta in volume) è stata pubblicata in tutto il mondo, vincendo numerosi premi. Dalla graphic novel “Monolith” (pubblicata sempre da Bonelli, scritta insieme a Mauro Uzzeo e illustrata da LRNZ) è stato tratto un film. In ambito cinematografico si è occupato della realizzazione dei fumetti legati a “Lo chiamavano Jeeg Robot” e “Smetto quando voglio. Masterclass”. E’ inoltre l’autore di “YA”, una serie di romanzi fantasy pubblicati da Mondadori.

L’incontro è stato condotto da Matteo Caffettani, collaboratore della Gazzetta di Reggio e autore del thriller “Il posto della vita e della morte”.